26

Turismo ecosostenibile - Gli imprenditori umbri sostengono l'iniziativa di gemellaggio tra i laghi Trasimeno e Titicaca

Vela e alpinismo in un progetto di solidarietà per visitare avventurosamente lago e montagne
(Cittadino e Provincia – Perugia, 14 ottobre ’11) - E’ rivolto ai giovani che vivono sull’altopiano boliviano e intorno al Lago di Titicaca, il protocollo d’intesa siglato dal presidente della Provincia di Perugia Marco Vinicio Guasticchi, da Aurelio Forcignanò direttore di Confindustria Perugia e Presidente del Club Velico Trasimeno, da Carmela Colaiacovo Presidente nazionale Confindustria Alberghi, da Valter Carloia presidente della rete di Living Lakes e da Don Leonardo Giannelli parroco e presidente della Fondazione ‘Manos Abiertas Virgen de la Natividad’, promotore dell’iniziativa insieme con Don Antonio Zavatarelli. Lo scopo dell’iniziativa è quello di favorire un importante progetto di gemellaggio e di scambio che unisce interessi di tipo ambientale, culturale e turistico, con il sostegno, da parte degli imprenditori umbri, di una missione della Diocesi di Gubbio che sta svolgendo un’azione in sostegno dello sviluppo di quel territorio e la crescita sociale delle popolazioni residenti, tra le più povere dell’America Latina. Una sorta di gemellaggio che interessa anche la valorizzazione turistica ecosostenibile dei laghi che entrano nella rete internazionale di Living Lakes: tra questi il Trasimeno e il Lago di Titicaca che è il lago navigabile più alto del mondo, a 3900 mt di altezza. L’accordo, che interessa 70 piccoli paesi e 40mila persone di quel territorio boliviano, punterà prevalentemente su due attività di turismo ambientale: la vela e l’alpinismo. Un turismo ecosostenibile che non osserverà prettamente regole economiche, quanto piuttosto regole legate all’ambiente, all’accoglienza e all’amicizia: chi visiterà il Titicaca e la Cordillera Real troverà ospitalità, giovani preparati e l’opportunità di vivere avventurosamente il lago e la montagna, aiutando contemporaneamente i poveri dell’Altipiano. Intanto, è già stata mandata sul luogo una barca a vela, con l’aiuto del Club Velico del Trasimeno. Molto presto, prederanno avvio le attività di formazione dirette ai giovani del posto sulle tecniche nautiche, alpinistiche, alberghiere, di ristorazione e accompagnamento turistico. Formazione che permetterà a questi giovani di divenire valide guide per i turisti, provenienti da tutto il mondo, che vorranno visitare quei luoghi in maniera ecosostenibile. Tra le iniziative del progetto, è prevista la costruzione di un piccolo cantiere nautico per realizzare imbarcazioni a vela, in primis un catamarano, per poter raggiungere i luoghi più caratteristici del Lago Titicaca attraverso particolari rotte di navigazione. E, inoltre, la costruzione di strutture ricettive per giovani, la realizzazione di una palestra di arrampicata, serre, pescicolture e piccoli allevamenti per il fabbisogno economico e per il sostentamento dell’intera attività ricettiva. Una promozione di quel territorio boliviano, con l’aiuto alle popolazioni locali, basata sulla collaborazione e che vedrà la partecipazione al progetto sia dei giovani umbri che di quelli residenti nei territori dei laghi di Living Lakes: a questo scopo sono previste anche, in collaborazione con Lufthansa, tariffe agevolate.
 

Posted in: Generale
Actions: E-mail | Permalink |